Visibile Invisibile

La galleria E3 Arte Contemporanea di Brescia propone la collettiva” INVISIBILE VISIBILE “

è ispirata al saggio di Maurice Merleau-Ponty dal titolo ”Il visibile e l’invisibile “.

Dal 23 gennaio 2021 al 3 marzo proponiamo una selezione di opere degli artisti Claudioadami,Paolo Canevari,Ugo La Pietra,Mareo Rodriguez,Arturo Vermi e Gianfranco Zappettini.

Un tema affascinante,una ricerca continua che la galleria ha da sempre approfondito.

La costante dell’arte visibile e invisibile è di stupire,far riflettere,mandare messaggi rendere immortale ciò che si teme non lo sia , immaginare l’ignoto.

Questo saggio si presta ad una lettura appropriata e coerente con la selezione dei lavori esposti.

La letteratura, la musica, le passioni, ma anche l’esperienza del mondo visibile sono l’esplorazione di un invisibile. Semplicemente, quell’invisibile, quelle idee si lasciano staccare dalle apparenze sensibili ed erigere a seconda positività. 

Noi non vediamo, non udiamo idee, nemmeno con l’occhio dello spirito o con il terzo orecchio: e tuttavia le idee sono là, dietro i suoni o fra di essi, riconoscibili nel loro sempre particolare, sempre unico, di ritrarsi dietro di quelli.

L’idea è questo livello, questa dimensione, non un invisibile di fatto che non avrebbe niente a che fare con il visibile, ma l’invisibile di questo mondo, quello che lo abita, lo sostiene, lo rende visibile, la sua possibilità interna e propria.