ALESSANDRO BOEZIO

ARCHETYPE APOTROPAIC

SABATO 17 MARZO 2016 ORE 18 | SABATO 7 MAGGIO 2016 

Alessandro Boezio rappresenta a pieno titolo una scelta linguistica e concettuale: la sua opera, infatti, pur nelle diverse direzioni di ricerca, mantiene un legame saldo e distinto con la scultura in senso tradizionale dal punto di vista della modalità operativa “per via di porre”, ma al contempo la rinnova dall’interno, attraverso i mutamenti di scala,la deformazione e la modificazione anatomiche dei soggetti prescelti, i materiali contemporanei e anche la modalità allestitiva. […] Una peculiare attenzione rivolta agli arti dell’uomo, prevalentemente alle mani e alle braccia, chiamati a sperimentare allungamenti, distorsioni, speculari proiezioni, e a intrecciarsi, indicare, avvolgere e tendere […] esprimendo sin dal titolo la centralità del suo studio sul gesto in senso simbolico e archetipico.

Dal testo di Ilaria Bignotti

ARCHETYPE APOTROPAIC